CULTURA ED EVENTI

Moda all’ombra del Vesuvio 2019

MODA ALL’OMBRA DEL VESUVIO 2019 – 18^ edizionePREMIO “GIOVANI TALENTI DELLA MODA”

Il fascino e la raffinata sensualità del Mediterraneo, per abiti classicamente etnici, che sposano la tradizione magrebina del ricamo, con quella italiana del pizzo.

È ispirata al Marocco la sfilata finale della diciottesima edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio”, il concorso sartoriale riservato ad allievi e diplomati delle scuole di moda, ideato da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna, che si è svolta venerdì 24 maggio negli spazi d’avangardia del MAV-Museo Archeologico di Ercolano, condotta da Paola Mercurio e Gianni De Somma.

Uno spettacolo di caftani haute couture, morbidamente avvolgenti, verde smeraldo, rosso fuoco o porpora e oro, in seta chiffon, velluto, o con inserti tecnologici luminescenti,coordinati di accessori e gioielli frutto di un’attenta ricerca da parte dei giovani stilisti che hanno saputo interpretare il tema assegnato arricchendolo dei molteplici intrecci culturali che si rincorrono fra le diverse sponde del Mare Nostrum, Nord Africa e Sud Italia; ma anche Napoli e Sicilia, dal momento che l’edizione 2019 ha ospitato anche l’IPS “Salvo D’Acquisto” di Bagheria (Palermo).

Un evento pensato per i giovani, che mette in palio stage e tirocini formativi presso prestigiosi ateliers. È per l’attenzione alle nuove generazioni che, la Confartigianato Imprese Napoli – in collaborazione con ANCoS Napoli e i movimenti Giovani Imprenditori e Donne Impresa – ha deciso di sostenere la competizione.

L’iniziativa si avvale del patrocinio della Regione Campania e del Comune di Ercolano e del contributo di Centrale Garanzia Fidi e di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas.

Si aggiudicano, infatti, il premio “Migliore Scuola” l’IPIA “Levi- Enriques” di Portici e la “SPM Bassolino Accademia di Moda e Designer” di Casoria e“Giovane Talento della Moda” a Filomena Ardolino e Filomena Erba, entrambe studentesse dell’ ISIS “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano e vincitrice dello stage “Un giorno in sartoria”.

Tirocini formativi presso le maisons Giovanna PanicoPinù Couture e Vincenzo Casapulla rispettivamente per Principia Madonna dell’IS “F.Degni” di Torre del GrecoAnnalisa Felice dell’IIS “E.Ferrari” di Castellammare di Stabia con un abito futuristico, bordato di LED luminosi e Rita Dell’Aversano della “SPM Bassolino” con una capo ispirato a Napoli.

Accanto alle scuole, hanno mostrato le proprie creazioni anche le case di moda Maridà e Teresa Spada Creation di Napoli, la Pellicceria De Gaetano Furs e l’Ara Moda di Annarita Ascione di Ercolano, la Ninì Couture di Nunzia Di Bernardo di Calvizzano e le Camiceria Piemonte di S. Anastasia e Pomigliano D’Arco.

Trucco e parrucco a cura della Scuola Assofram con sedi a Napoli e Casoria, mentre l’artista Simona Giglio ha intrattenuto il pubblico la sua sperimentazione di introspezione interiore, basata sullo “scarabocchio” introspettivo.

Al termine, torta e candeline per festeggiare la maggiore età di una rassegna diventata ormai di rilievo nazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button