CRONACAULTIME NOTIZIE

Dal profilo Facebook del Sindaco di Ercolano

Nella sua interezza il post riportato sul profilo Facebook del primo cittadino di Ercolano, che si rivolge alla cittadinanza tutta.

“Un unico contagio segnalato oggi sul territorio di Ercolano. Si tratta di una donna di 81 anni ospite della stessa casa di riposo in cui si trovava un’altra persona contagiata dal coronavirus e purtroppo mancata nei giorni scorsi.

La donna 81enne si trova ricoverata da qualche giorno all’ospedale Maresca di Torre del Greco e le sue condizioni sono sotto stretta osservazione da parte dei medici. Stabili le condizioni degli altri tre contagiati ercolanesi, anche loro sottoposti a rigida vigilanza sanitaria da parte dell’Asl.

Proseguono i controlli sul territorio da parte di tutte le Forze dell’Ordine per vigilare sul rispetto delle norme che limitano gli spostamenti per arginare la diffusione del virus. Nella giornata di oggi solo la Polizia Municipale ha denunciato tre persone su un totale di 137 controllate presso vari punti vendita del territorio. La priorità assoluta nella nostra città è provare a contenere il contagio. Tutte le altre esigenze possono essere condivisibili e rispettabili, ma in questo momento passano necessariamente in secondo piano. Con questo virus chi mette a rischio la propria vita mette a rischio la vita di tutti, è meglio metterselo in testa una volta per tutte. Restare a casa, limitando le occasioni di contatto con gli altri, è l’unica arma di difesa efficace che abbiamo a disposizione.

Dopo aver adottato misure straordinarie per fronteggiare il rischio sanitario, insieme all’intero Consiglio Comunale con cui in questi giorni sto collaborando senza sosta, stiamo studiando le misure da adottare per affrontare le conseguenze economiche che questa situazione ha prodotto per migliaia di persone nella nostra città. Privati cittadini, imprenditori e negozianti hanno avviato diverse iniziative volte a sostenere chi si trova in maggiore difficoltà, ma mi rendo conto che non basta. Vivere in queste condizioni in cui improvvisamente il lavoro è fermo non è facile e l’incertezza sul futuro che ci attende da qui ai prossimi mesi rende tutto ancora più difficile.

Stiamo valutando tutte le possibili strade da intraprendere per alleviare questo disagio: anche grazie al contributo di idee e proposte delle opposizioni, sono certo che troveremo una soluzione per venire incontro alle esigenze delle famiglie. Così come avvenuto finora per ogni scelta, lo faremo insieme, senza distinzioni di appartenenza politica, perché in questo momento difficile siamo tutti sulla stessa barca”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close