FISCO

Ulteriore proroga invio Parcelle Sistema Tessera Sanitaria

Francesco Paolo CIRILLO
Dottore Commercialista
Revisore Legale
Mediatore Abilitato

Pillola fiscale n. 2 del 2-2-20201

Ulteriore proroga invio Parcelle Sistema Tessera Sanitaria

Il MEF – Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha emesso in data 29/01/2021 a firma del Ragioniere Generale dello Stato, un Decreto che cita all’art. 2 di una proroga per il termine dell’invio delle parcelle relative sia all’anno 2020 che 2021.

La proroga per le spese sostenute a tutto l’anno 2020, con normale slittamento al 31/01/2021, ha subito un’ulteriore proroga per la trasmissione dei dati a tutto l’8 Febbraio 2021.

Per l’inoltro al Sistema Tessera Sanitaria relativo alle spese sanitarie dell’anno 2021 vi è un’ulteriore variazione, e cioè:
− Per le parcelle predisposte entro il 30 giugno 2021 inoltro al Sistema Tessera Sanitaria entro e non oltre il 31 Luglio 2021;
− Per le parcelle predisposte entro il 31 dicembre 2021 inoltro al Sistema Tessera Sanitaria entro e non oltre il 31 Gennaio 2022.
Questa nota del MEF riporta le scadenze che si erano ipotizzate per l’anno 2021 a tutto l’anno 2022, e cioè:
✓ emesse entro il 31/01/2022 inoltro al Sistema Tessera Sanitaria entro il 28/02/2022;
✓ emesse entro il 28/02/2022 inoltro al Sistema Tessera Sanitaria entro il 31/03/2022;
✓ emesse entro il 31/03/2022 inoltro al Sistema Tessera Sanitaria entro il 30/04/2022;
e così a seguire per tutti i mesi dell’anno 2022.

Le Spese Sanitarie saranno detraibili al 19% sempre che risultino pagate al Sanitario con mezzo tracciabile (Bancomat/ Carta di Credito/Carta Prepagata/Bonifico/Assegno).

Quindi il Professionista dovrà attrezzarsi anche con il “Pos”.

Fanno eccezione al pagamento con mezzo tracciabile le spese di acquisto di medicinali “in farmacia”, “dispositivi medici” o “prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche (Asl – Presidi Ospedalieri) o Private Accreditate con il Sistema Sanitario Nazionale.

Si fa presente inoltre che qualora il cittadino esprima diniego all’inoltro al Sistema Tessera Sanitaria dei suoi dati fiscali il Professionista dovrà inoltrare lo stesso la parcella selezionando la casella “Opposizione” per cui il codice fiscale dell’assistito verrà rimosso.

Ultima nota importante da evidenziare è che con la Legge di Bilancio 2021 è stato confermato anche per l’anno in corso il divieto di emissione della fattura elettronica per quei Professionisti Sanitari che devono inoltrare le proprie parcelle cartacee al Sistema Tessera Sanitaria.
Ma vige sempre il formato elettronico per le prestazioni di didattica a corsi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button