C'E' DA SAPERE . . .ULTIME NOTIZIE

Sport e inclusione: Vincere la partita più importante!

Oggi 28 febbraio, alle ore 9.30 presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, si è tenuta la presentazione del progetto “Sport e Inclusione” che per tutto il 2019 coinvolgerà le scuole medie e superiori di Ercolano in attività sportive da tenersi negli istituti scolastici, in strada e in cinque piazze cittadine.

I protagonisti principali saranno i ragazzi dai 6 ai 12 anni che con la frequenza di almeno una volta al mese praticheranno le attività sportive

Sulla propria pagina Facebook, il primo cittadino di Ercolano, l’avv. Ciro Buonajuto, Sindaco della città vesuviana, ha condiviso il Progetto “Sport e Inclusione” e ringraziato i promotori dell’iniziativa, ovvero il centro sportivo del Don Orione, la cooperativa L’Impronta, i dirigenti scolastici ed i docenti.

Il progetto “Sport e Inclusione: Vincere la partita più importante!” realizzato in ATS dall’associazione ASCO (ASSOCIAZIONE SPORTIVA E CULTURALE ORIONINA) e dalla COOPERATIVA SOCIALE L’IMPRONTA, approvato e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport, prevede la realizzazione di un programma di attività che mirano all’integrazione sociale tramite lo sport nel Comune di ERCOLANO (tale progetto è beneficiario di patrocinio morale da parte dell’Ente Comunale).

Il Progetto prevede il coinvolgimento di enti pubblici, privati e istituzioni scolastiche e tre linee di intervento di seguito specificati:
– “SPORT IN CITTA’”, finalizzato alla diffusione delle pratiche sportive che creeranno sul territorio di riferimento nonché nelle periferie “luoghi di sport” in cui si incontreranno “tutor sportivi di strada” che alleneranno e coinvolgeranno i destinatari;
– “SPORT IN CLASSE” finalizzato, in collaborazione con gli istituti scolastici coinvolti, alla messa in atto di momenti che siano dedicati alla pratica sportiva ma anche alla riflessione sul benessere sociale e non solo fisico che lo sport apporta all’individuo;
– “SPORT CAMP”, finalizzato al contrasto del disagio sociale nell’adolescenza, attraverso la realizzazione di campi sportivi organizzati in estate, durante le festività pasquali e natalizie.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button