C'E' DA SAPERE . . .GOSSIP

Pizza al Coronavirus

Ennesima provocazione della Francia nei nostri confronti; dopo gli spaghetti con la pistola, famosa copertina di Der Spiegel, questa volta hanno usato la Pizza per deridere ed offendere gli Italiani in un momento alquanto difficile.

Di cattivo gusto, anzi vergognoso, lo spot pubblicato dall’emittente francese, Canal + in cui si vede un pizzaiolo preparare la “Pizza Corona” sulla quale tossisce e sputa; un chiaro riferimento al Coronavirus che sta colpendo gravemente molte regioni italiane. Questa possiamo definirla senza piagnistei, una trovata pubblicitaria di pessimo gusto che nulla ha a che fare con la satira o l’ironia.
E proprio su tutto ciò si è espressa la signora Flavia Sorrentino, delegata del sindaco di Napoli: “La pizza, che simboleggia la tradizione e la cultura popolare napoletana, non può essere oggetto di rappresentazioni offensive ed irresponsabili che hanno l’unico effetto di indebolire l’economia territoriale e sporcare l’immagine di un prodotto di eccellenza in cui si identifica la cultura culinaria dell’Italia nel mondo”. Inoltre aggiunge: “E’ dovere delle istituzioni tutelare l’immagine della pizza e dei pizzaioli, la cui arte, appena due anni fa, è stata riconosciuta dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità”.

Bisogna dire che Canal+ ha prontamente rimosso il video incriminato promettendo di far pervenire una lettera di scuse all’Ambasciatore Italiano a Parigi. Intanto, secondo notizia Ansa anche l’Ambasciatore Francese in Italia si dissocia dal video.

Per la scrivente questa resta comunque una pagina di malcostume di quei cittadini “europei” che dovrebbero fare fronte comune su una calamità che purtroppo interessa gran parte del pianeta e non facendolo passare come un problema esclusivo del Bel Paese.
Appare abbastanza chiaramente il motivo pretestuoso di chi a tutti i costi vuole dimostrare che il vero malato d’Europa è proprio l’Italia e posizionarla in una situazione di subalternità.

Molto folcloristica è la risposta del sig. Sorbillo, proprietario della storica pizzeria napoletana :
«Questa pizza la dedico ad alcuni francesi che si sono permessi di fare dell’ironia sulla pizza italiana approfittando del coronavirus. Stupidi. Venite ad imparare i segreti della nostra pizza che tanto ci invidiate così come tante tante altre cose…. Anzi, è inutile che venite perché non siete neanche all’altezza di imparare….»

Attendiamo comunque una replica dalle Nostre istituzioni che al momento non è ancora arrivata !!!!
Le foto per gentile concessione della Pizzeria Di Matteo (Eccellenze del Sud)

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close