NOTIZIE DAL VESUVIANO

Formazione, lavoro e rispetto dell’ambiente

L’idea di un imprenditore sangiorgese per cercare tecnici riparatori di smartphone.

Imparare un mestiere, farlo in maniera totalmente gratuita, restando sul proprio territorio.
Nasce da un imprenditore sangiorgese, Simone Perfetti, il progetto “Lo Riparo Academy”, rivolto a 10 studenti del’Iti Medi con sede a San Giorgio a Cremano.

Si tratta di un vero e proprio percorso di formazione riservato agli under 18, durante il quale gli studenti selezionati tra quelli ritenuti meritevoli, impareranno la professione del “tecnico riparatore di smartphone e dispositivi elettronici”, le strategie di posizionamento di questo mestiere sui social e perfino l’educazione ambientale ad esso collegata: dalla riduzione dei rifiuti speciali al corretto smaltimento degli stessi.

I corsi saranno tenuti da Simone Perfetti e il suo team, Donatella Sciarra, web social strategy e business coach e Vittorio Lumiento esperto di regia e comunicazione.

Il progetto è stato presentato presso l’Iti Medi e gode del sostegno dell’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, nell’ambito delle politiche che l’ente mette in campo con i giovani e per i giovani, attraverso le scuole.
In particolare anche rispetto alla consapevolezza collettiva sui vantaggi per l’ambiente e la salute derivanti dal riciclo dei cellulari stessi.

“E’ una preziosa opportunità – spiega il sindaco Giorgio Zinno – che avrà un risvolto positivo concreto sul nostro territorio. I ragazzi potranno imparare un mestiere che porterà successivamente ad una opportunità di inserimento lavorativo. Nello stesso tempo contribuiremo a diffondere concetti e idee legate al riciclo e al rispetto dell’ambiente come la riduzione del rifiuto e il concetto di riciclo.”

Nel contempo si svolgeva una simulazione di Consiglio Comunale, nella sala consiliare Aldo Moro, alla quale hanno preso parte gli studenti delle classi quinte del Liceo Scientifico Carlo Urbani. I ragazzi, accompagnati dai loro docenti, hanno presentato mozioni e interrogazioni .

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close