EDITORIALE

Evitiamo che da … #RESTAREACASA si possa passare a #ESTATEACASA !

IL PUNTO:  l’editoriale  del  DirettorePaolo  DE LIGUORO

Gradirei che tutti i nostri amici ercolanesi condividessero questo hashtag: #NONMIFACCIOFREGARE

Evitiamo che da … #RESTAREACASA si possa passare a #ESTATEACASA !

Che intendo dire mi chiederete: è inevitabile che l’economia deve necessariamente ripartire e tutte le attività con la dovuta cautela dovranno rimettersi in moto al più presto. Ne va del nostro futuro !

A mio avviso però, quella che gli esperti hanno definito fase 2, potrebbe essere più pericolosa della prima fase qualora si verificassero dei NUOVI focolai di contagio, che inevitabilmente, costringerebbero le Istituzioni a farci trascorrere una #estate a casa !

Ma IO e chiaramente VOI … NON CI FAREMO FREGARE dal Coronavirus !!!

Pertanto al fine di evitare che venga coniato il nuovo hashtag #ESTATEACASA, dovremo necessariamente continuare a RISPETTARE POCHE REGOLE e pretendere che le rispettino i tanti scettici che ci circondano. Per questi evidentemente 83.000 decessi nel mondo, ad oggi 8 aprile, tanti quanti ne entrerebbero nello Stadio Meazza di Milano da tutto esaurito, sono una bazzecola. Il problema è che a questi coglioni, e consentitemi l’appellativo, non gli è morto il padre, la madre o il nonno !

Pertanto, per riappropriarci della nostra vita quanto prima, DOVREMO anche nella fase successiva :

1) INDOSSARE sempre una MASCHERINA, che deve coprire bene NASO e BOCCA, quando si è fuori casa o in ambienti frequentati da altre persone che non sappiamo che contatti interpersonali hanno avuto.

2) EVITARE di toccarsi gli occhi, soprattutto quando non si è in luoghi domestici. Munirsi di occhiali protettivi sarebbe ottimale, lo stesso dicasi degli schermi protettivi soprattutto quando si svolge un lavoro che comporta molti CONTATTI RAVVICINATI al giorno.

3) Indossare dei GUANTI MONOUSO quando staremo per strada, quando entreremo in negozi e toccheremo oggetti non domestici; i guanti andranno immediatamente cestinati appena rientrati a casa.

4) Evitare a prescindere i luoghi AFFOLLATI e dove non è possibile adottare un distanziamento sociale di almeno un metro e mezzo. Le goccioline di saliva vengono proiettate a distanze maggiori SOLO con uno starnuto o con uno sputo.

Tutto sommato, il rischio di contagio si attenuerà sempre di più nel corso dei prossimi mesi e comunque rimarrà sempre la regola che ci si può infettare da Coronavirus SOLO con un contatto diretto con un ammalato o con delle goccioline di saliva dello stesso: DOVREMO EVITARE DI FARCI FREGARE da questo maledetto virus e fare l’ #estateacasa!

Torneremo a fare shopping, rifaremo gli aperitivi, ritorneremo a praticare sport, MA SEMPRE RISPETTANDO quelle poche regole dettate dal BUON SENSO: mascherina, guanti, distanza di sicurezza. E’ vero, sarà dura, ma non vedo al momento altra alternativa.

Poi se domani mattina esce qualche nuovo solone o pseudo-esperto che afferma il contrario, cortesemente fatemelo conoscere o segnalategli il mio profilo Facebook: vorrei essere pubblicamente smentito.

L’ #ESTATEACASA … se saremo prudenti non ce la faremo !

Paolo De Liguoro

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close