CULTURA ED EVENTI

Domenica 17 marzo riapre il Teatro antico di Ercolano

Tutte le domeniche, a partire da domenica 17 marzo 2019, dopo venti anni di chiusura, sarà possibile visitare quello che fu il primo sito ad essere ritrovato dai Borbone nel Settecento: il teatro di Herculaneum.

Dopo una prima riapertura per pochi fortunati avvenuta alcuni mesi orsono, a partire da domani la riapertura sarà definitiva e costituirà sicuramente una nuova affascinante tappa che andrà ad aggiungersi alle offerte del Parco Archeologico di Ercolano.

Si scenderà per oltre 20 metri sotto la coltre di lava che lo ricopre ed i visitatori potranno apprezzare i resti dell’antico edificio ed i reperti e graffiti lasciati nei secoli dai visitatori.

Il costo dei biglietti sarà di 10 euro (intero) e di 2 euro (ridotto per ragazzi con età compresa tra i 18 e i 25 anni); i biglietti saranno acquistabili presso lo sportello della biglietteria degli Scavi di Ercolano o in prevendita sul sito Ticketone con un costo aggiuntivo di 1.50 €.

Le visite seguiranno dei turni ben definiti:
– dalle ore 10:00, il percorso sarà accompagnato in inglese, con possibilità anche in italiano (raduno in biglietteria ore 9.30)
– dalle ore 11:00 in italiano (raduno in biglietteria ore 10.30);
– infine, dalle ore ore 12:00 percorso accompagnato in inglese, con possibilità anche in italiano (raduno in biglietteria ore 11.30).

La direzione del Parco Archeologico di Ercolano, inoltre, vista la particolarità del sito ha emesso le seguenti raccomandazioni cui i visitatori del teatro dovranno attenersi:

– Il percorso è sotterraneo e raggiunge circa 25 metri dalla quota stradale.
– La visita è dedicata ai maggiorenni.
– L’appuntamento è presso la biglietteria del Parco Archeologico almeno 30 minuti prima dell’inizio del proprio turno di visita.
– La pavimentazione è bagnata in più punti ed è scivolosa per via della presenza di sedimentazioni calcaree e di acqua. Inoltre, il percorso prevede molti gradini. Pertanto, non è adatto ai soggetti claustrofobici e alle persone con problemi di deambulazione o in gravidanza.
– Per motivi di sicurezza si richiede ai visitatori di portare con sé solo borse di piccole dimensioni.
– Saranno forniti dal Parco Archeologico di Ercolano caschetti, cuffia per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso.
– È obbligatorio l’uso di scarpe chiuse, basse, resistenti ed impermeabili. è preferibile l’utilizzo di scarpe da trekking.
– Si consiglia di munirsi di maglie o giacche comode, da indossare prima della visita, dato il considerevole sbalzo termico da affrontare durante il percorso.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close