NOTIZIE DAL VESUVIANOULTIME NOTIZIEWEB TV 1

Distrutta la passeggiata del mare tra Ercolano e Torre del Greco

L’incuria, le forze della natura e la strafottenza degli uomini hanno portato alla distruzione della Passeggiata del mare tra le località “La Scala” ed il porto di Torre del Greco.

Quella che era diventata la meta di tanti cittadini di Ercolano e Torre del Greco, ma anche di persone proveniente dall’hinterland vesuviano, desiderose di trascorrere qualche ora a contatto con il mare, ascoltando la musicalità delle onde che si infrangono sugli scogli, lontani dallo smog e dal fracasso delle auto, è stata completamente distrutta dalle onde, che hanno totalmente divelto le doghe che pavimentavano la passeggiata, rendendola impraticabile, impercorribile e sotto tanti aspetti anche pericolosa per i tanti massi, pietre e ciottoli catapultati dalla furia del mare.

Insomma, praticamente distrutta.

Ma la distruzione dell’area è ascrivibile soprattutto all’incuria ed alla strafottenza degli uomini che incuranti delle prevedibili forze della natura, non hanno provveduto a proteggere la zona dalle mareggiate con barriere frangiflutti e consentendo così di buttare a mare circa 2 milioni di euro della Comunità europea. Perché tanti sono stati i soldi investiti dalla ex Giunta del Sindaco Ciro Borriello, che inserendo la passeggiata nell’ambito degli interventi del programma “Più Europa”, aveva inaugurato non più di tre anni fa l’opera comprensiva anche di un’area giochi, che aveva destato tanti consensi e tanti plausi.

Nel frattempo, allo stato, sembra resistere parzialmente la sola area giochi e fitness di via Calastro, mentre si rischia di abbandonare definitivamente anche il progetto di rilancio dell’area, grazie anche all’apertura nella zona di locali di tendenza, dediti alla ristorazione.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close