CRONACA

Dispersione scolastica: i Carabinieri denunciano 68 genitori ercolanesi

Una indagine dettagliata dei Carabinieri di Ercolano sul fenomeno della dispersione scolastica e sull’inosservanza dell’obbligo all’istruzione dei minori, ha consentito agli uomini della locale Tenenza di constatare nel periodo scolastico relativo all’anno 2017-2018, numerosi episodi dove i giovani studenti si assentavano dalle lezioni per lunghi periodi senza alcuna plausibile giustificazione da parte dei genitori o degli esercenti la potestà genitoriale.

In pratica molti bambini della fascia di età 7 – 15 anni, nello specifico 23 ragazzini e 15 ragazzine, si sono assentati dalla scuola per lunghi periodi, inadempiendo così all’obbligo della frequenza, senza che ci sia stato l’intervento dei propri genitori per riportarli alla frequentazione scolastica.

Svariate sono state le motivazioni fatte dai 68 genitori: sono stati riscontrati casi di ragazzi che effettuavano lavori saltuari anziché andare a scuola, ragazzine gravide in imminente maternità, ragazzi che rifiutavano categoricamente di frequentare l’ambiente scolastico.  Comune denominatore di tutte queste situazioni, il degrado socio-culturale ed economico che purtroppo, anche in questa circostanza, la fa da padrona.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close