CRONACAULTIME NOTIZIE

Crollato il solaio di Villa Favorita al Corso Resina

Le piogge torrenziali dei giorni scorsi hanno determinato stanotte il crollo del solaio della villa settecentesca “Villa Favorita” al corso Resina. La strada è stata interdetta al traffico pedonale e veicolare dagli agenti della Polizia Municipale e dai Carabinieri della locale stazione.

Stamattina i tanti pendolari e coloro che attraversano l’importante arteria per portarsi in direzione Torre del Greco o viceversa direzione Portici, sono stati costretti ad utilizzare vie alternative con grosse ripercussioni sul traffico.

Il primo cittadino, l’avv. Ciro Buonajuto sul suo profilo Facebook ha voluto subito stigmatizzare l’accaduto esplicitando che “nella notte è crollato il solaio di una struttura appartenente al compendio di Villa Favorita in corso Resina. Fortunatamente non sono registrati ulteriori danni a cose o persone. Come molti sanno (molti ma non tutti, vista tanta disinformazione che circola in queste ore), si tratta di un bene dell’Agenzia del Demanio (non del Comune, come qualcuno vuole lasciare intendere). Ho parlato con il direttore del Demanio che ha già disposto la messa in sicurezza dell’area. È davvero un peccato che lo Stato si dimentichi delle sue bellezze sui territori, tra l’altro lasciando ai sindaci la responsabilità delle conseguenze che questi danni provocano all’intera cittadinanza. Il Comune di Ercolano si sta adoperando per garantire una viabilità alternativa nella zona: al momento, per tutti coloro che volessero raggiungere la città da Torre del Greco e viceversa (lato mare), occorre passare per via Gabriele D’Annunzio (zona Quattro Venti).”

Sul posto attualmente sono presenti i Vigili del fuoco ed il personale dell’Ufficio tecnico comunale, per mettere in sicurezza l’area.

La Villa Favorita è opera dell’architetto Fuga e gli edifici adiacenti destinati ad ospitare le guardie del corpo del re, furono entrambi realizzati dall’architetto Pietro Bianchi, autore della Basilica di San Francesco di Paola a piazza del Plebiscito a Napoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button