SPORT

Concluso il sodalizio tra Franco Manniello e la Juve Stabia

Arriva al capolinea il sodalizio tra Franco Manniello e la Juve Stabia. Il presidente lascia il timone della società a favore di Andrea Langella non prima di aver mantenuto tutte le sue promesse.

Dopo aver raggiunto la tanto ambita serie B, il Presidente, che resterà per sempre nei cuori dei tifosi e dell’intera città decide di lasciare ad altri il compito “la posta in gioco è troppo alta e per vincere un’altra scommessa non basta solo entusiasmo” queste le dichiarazioni del patron a termine della conferenza stampa che annunciava il suo addio. E non senza una vena nostalgica si lascia andare a quelle ultime parole “la vita è fatta di epoche e la mia deve terminare, vivo male le partite perché non ho più 30 anni”

Di seguito riportiamo la lettera dei tifosi stabiesi dove si legge tutta la stima verso colui che non si e mai tirato indietro alle prime difficoltà e che con entusiasmo ed abnegazione ha riportato questa società tra i professionisti.

Hai mantenuto la promessa, riportandoci in serie B dopo cinque stagioni. Una promessa che ti sei posto non appena retrocessi quella sciagurata stagione 2013-14. Sei entrato nella storia portandoci per due volte in B, vincendo i play-off ed un campionato di Lega Pro, hai vinto una Coppa Italia Lega Pro, ci hai portati al Marassi, all’Olimpico di Torino, al Bentegodi di Verona, all’Artemio Franchi di Firenze. Per Castellammare sono passati talenti del calibro di Simone Verdi, Marco Sau, Leonardo Pavoletti, Cristiano Biraghi…chi più ne ha più ne metta.
Ci hai sempre messo la faccia, soprattutto nei momenti più difficili, perché prima del semplice imprenditore, sei e sarai sempre il primo tifoso della Juve Stabia. Non potevi concludere questa tua avventura come Presidente della Juve Stabia meglio di così. Come tutte le storie, anche questa è giunta alla conclusione. Grazie per questi undici anni di presidenza, per aver investito in una piazza non facile come Castellammare dove spesso ti sei ritrovato solo tra l’indifferenza più totale dell’imprenditoria locale. Sei e rimarrai sempre il nostro presidentissimo.
Grazie di tutto Presidente, il più vincente della storia…

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close